Software MES

costo software mes

 

Il software MES è la soluzione più efficiente per la gestione della produzione aziendale.
Con le evoluzioni dell’industria 4.0, la digitalizzazione delle funzioni aziendali diventa fondamentale per ottimizzare le stesse.

Viste le nuove esigenze della domanda, con lead time sempre più ridotti e modelli alla Just in time, molte aziende ricorrono all’IT per implementare offerte capaci di rispondervi adeguatamente. Questo software offre in tal senso un vantaggio competitivo, consentendo una miglior gestione e un più accurato monitoraggio della produzione.

Cos’è un sistema MES: significato


Per capire cos’è un sistema MES è opportuno partire dal suo significato.
MES sta per Manufacturing Execution System, indicante un sistema di esecuzione della produzione; come suggerito dallo stesso acronimo, si tratta di un software che si occupa della gestione e del monitoraggio della funzione produttiva aziendale: operazioni che, in tal modo, divengono informatizzate e automatizzate.

Dunque, la funzione di un sistema MES è quella di ottimizzare la produttività; ciò tramite la raccolta e distribuzione di dati sul processo di produzione. Infatti, è possibile avere informazioni aggiornate e in tempo reale su ogni attività, dagli ordini ai prodotti finiti; proprio sulla base di questi dati, il MES guida, risponde e informa sulle attività dello stabilimento e dei reparti produttivi.
La digitalizzazione di tale operazione consente un notevole risparmio di tempo e risorse rispetto ad una gestione manuale, che ricorre ad esempio alla raccolta dati cartacea.

Il monitoraggio delle risorse avviene tramite il collegamento del software ERP, che si occupa della pianificazione delle risorse aziendali, con i sistemi di controllo delle macchine (PLC, SCADA MES). L’ERP, a sua volta, può comunicare con l’MRP, capace di pianificare il fabbisogno netto di materiali.

Quest’insieme di automazioni, comunicazioni integrate e interscambio di dati consente di gestire e controllare la produzione a 360°. Infatti, il sistema MES può eseguire tutto il ciclo di lavorazione del prodotto e selezionare il corretto processo produttivo per ogni lotto.
Ciò in quanto, mettendo in relazione i diversi software, viene monitorata la qualità e la disponibilità delle risorse, ottimizzando i flussi produttivi e logistici.

Dunque, il MES aziendale controlla l’intero ciclo produttivo e si occupa della registrazione di tutti i dati ad esso inerenti. Questi possono essere analizzati in modo automatico, così da fornire una solida base per ottimizzare le decisioni aziendali.
In tal modo, viene restituita una gestione complessiva molto più efficiente.

Sommariamente, questo sistema si occupa di:

  • Acquisire automaticamente dati dalle macchine.

  • Acquisire dati dagli operatori.

  • Inviare ordini di produzione.

  • Pianificare, stabilire il sequenziamento e dirigere le attività produttive.

  • Monitorare l’avanzamento produttivo, considerando la quantità da realizzare ed il tempo impiegato. Il sistema garantisce il rispetto della pianificazione prestabilita.

  • Analizzare la performance in tempo reale e in base allo storico aziendale. Vengono analizzate le risorse impiegate per ogni attività, i tempi di ciclo e i costi.

  • Controllare la qualità della produzione: conformità, controlli necessari, frequenza degli stessi. Il software indica anche quali azioni correttive intraprendere per migliorare il processo produttivo.

  • Gestire la manutenzione, analizzando il funzionamento delle macchine, rilevando eventuali guasti e fornendo le diagnosi.

Inoltre, molti sistemi MES offrono funzionalità aggiuntive come:

  • Il calcolo dell’OEE, ovvero dell’indicatore dell’efficienza delle risorse produttive, utile ad ottimizzare la produzione. Si tratta infatti di un KPI (Key Performance Indicator) fondamentale.

  • Lo schedulatore di produzione, che si occupa di organizzare le risorse di un sistema produttivo.

  • La gestione documentale.

Costo software MES


Il costo del software MES non è fisso, quanto invece dipendente da alcuni fattori, quindi variabile.

Ciò perché si tratta di un tipo di sistema che può essere realizzato ad hoc, su misura dello specifico business. Dunque, il suo costo dipende innanzitutto da questo fattore: la dimensione aziendale.

Il secondo riguarda le sue esigenze: esistono sistemi MES diversi, con differenti funzionalità e quindi anche prezzi.
Questi variano a seconda che si tratti di software open source o closed source; così come in base alle possibilità funzionali che offrono: base oppure più avanzate.
Soprattutto in quest’ultimo caso, è opportuno capire il tipo di valore aggiunto che l’azienda necessita, quali operazioni desidera informatizzare e in che misura.

Il costo di un software MES, quindi, può andare da meno di 100 a diverse migliaia di euro mensili.
Ad esempio, considerando i più validi e affermati: Katana richiede il versamento di 80 euro ogni mese per la versione premium; per la stessa, Prodsmart ha il costo di 500 euro; SAP arriva invece alle migliaia.

Come detto, i principali discrimini nella scelta riguardano la dimensione, le esigenze e la disponibilità economica aziendale.

Differenza tra open source e a pagamento


La differenza tra open source e a pagamento è molto semplice.

Nel primo caso, si tratta di software il cui codice sorgente è reso disponibile tramite una licenza ed è liberamente scaricabile (da qui il suo nome).
L’open source ha costi molto ridotti rispetto ad un software proprietario che, generalmente, richiede un pagamento più elevato.

Tuttavia, è bene chiarire: a discapito di quanto si pensi, un software MES open source non è necessariamente gratuito; infatti, in alcuni casi è necessario effettuare una sottoscrizione per poterlo utilizzare.
In tale circostanza spesso vengono forniti, oltre al software, servizi di supporto e aggiornamenti; ciò non avviene se l’open source è gratuito.

Per quanto riguarda quelli a pagamento, non si accede al codice sorgente: si accetta una licenza d’utilizzo e si acquista il software.
Generalmente, in questo caso vi è l’offerta di diversi livelli di funzionalità, a seconda che si scelga la versione base o quella premium.

In ogni caso, è consigliabile affidarsi ad un software MES in Cloud, guidato dal modello SaaS (Software as a Service), che richiede il pagamento di una licenza pur rimanendo accessibile. Infatti, l’azienda sostiene solo il costo dell’effettivo utilizzo del sistema.

 

Versione base o premium in base a esigenze


Si può sempre optare per una versione base o premium, in base alle esigenze aziendali.

La scelta deve tener conto che nei due casi vengono offerte diverse possibilità, con diverse implicazioni; infatti:

    1. La versione base è sicuramente la più accessibile ma ha minori funzionalità;

  • Quella premium, al contrario, richiede un abbonamento o un qualche tipo di pagamento; rispetto al caso precedente offre maggiori funzionalità, come ad esempio il calcolo dell’OEE e lo schedulatore di produzione.

Ad ogni modo, a prescindere dalla versione scelta, ci sono delle caratteristiche che un sistema MES deve garantire:

  • Integrazione.
    Il software dev’essere in grado di comunicare con l’ERP aziendale e le macchine per poter davvero garantire il controllo della produzione.
    Non sempre il MES è integrabile; pertanto, nella scelta della versione è utile verificare tale capacità.

  • Configurabilità e facilità d’uso.
    Si tratta infatti di un sistema evoluto: è necessario che disponga d’interfaccia intuitiva per poter essere accessibile a tutti; dev’essere semplice da usare e altamente configurabile.

  • Struttura modulare standard.
    Senza di essa, il software non può garantire l’aggiornamento tecnologico e la stabilità di sistema. Al mutare delle esigenze aziendali, non sarebbe possibile usufruire di funzionalità aggiuntive, quindi passare ad esempio da una versione base ad una premium: l’estensione funzionale è indispensabile affinché il sistema segua l’evoluzione aziendale.

Perché non può mancare in un’azienda


Nel rispondere al perché non può mancare in un’azienda, bisogna riferirsi ai vantaggi che un MES aziendale offre.

  • Innanzitutto: digitalizzando le operazioni di raccolta e analisi dei dati, non più affidate alla gestione umana, è possibile risparmiare in termini di tempo e risorse; questi potranno essere impiegati in modo più produttivo, ottimizzando il risultato finale.

  • Un altro beneficio derivante dall’automazione dei processi è l’eliminazione delle attività che non apportano alcun valore aggiunto; ciò significa incrementare l’efficienza del processo complessivo.

  • Essendone automatizzata la gestione, i dati, la loro analisi e il reporting divengono più precisi e puntuali.

  • La visibilità e il monitoraggio di ogni attività legata al processo produttivo sono possibili in modo sempre aggiornato e in tempo reale.

  • Le decisioni operative e strategiche divengono più efficienti in quanto basate su informazioni effettive e puntuali.

  • Alle aziende è offerto uno strumento per il miglioramento continuo della qualità, visto il suo costante controllo e la proposta di azioni correttive.

  • La manutenzione viene operata in modo automatico: il MES aziendale rileva malfunzionamenti e fornisce una diagnosi.

  • L’ottimizzata pianificazione delle attività produttive consente di raggiungere livelli di efficienza maggiori.


  • Il calcolo dell’OEE e le analisi sull’andamento delle performance consentono di valutare il rendimento in modo preciso, per avere un esatto quadro della situazione ed eventualmente prendere decisioni strategiche e operative.

Inoltre, si può considerare l’argomento sotto un altro punto di vista; ovvero, il MES non può mancare in un’azienda per i problemi informativi che consente di risolvere:

  • Si può definire qual è il lead time di produzione e quali fattori rallentano o incidono sul processo.

  • In caso di non conformità del prodotto, è possibile risalire alle lavorazioni che ha subito e quando, fino alla provenienza delle materie prime impiegate.

  • È possibile sapere con certezza se la gestione delle risorse è ottimizzata al meglio.

  • Se una macchina si guasta, non è più un problema riprogrammare gli ordini per rimanere puntuali.

  • Si hanno sempre informazioni precise se un cliente vuol essere informato sull’avanzamento di stato del suo ordine, o sul punto in cui è la lavorazione, o se richiede una qualsiasi informazione dettagliata che riguarda la produzione.

  • La stessa prontezza è garantita in caso di richiesta del documento di collaudo con i dettagli dei controlli qualità eseguiti per la certificazione del prodotto.

 

  • In ogni momento, è possibile sapere se l’intero processo produttivo è efficiente e ottimizzato nel miglior modo possibile.

 

Potrebbero interessarti anche...

WordPress Cookie Notice by Real Cookie Banner